Pubblicato in: Cose da mamme, Pensieri ed opinioni personali, Senza categoria, Storie da disoccupati

Progetti, corsi, chiacchiere e tanto altro…

Ciao! Scusate la prolungata assenza ma in questo periodo mi devo dividere fra la casa, mio figlio, i preparativi del matrimonio e altre rotture varie e non ho tempo nemmeno di mangiare a volte. Mi stanno venendo i capelli bianchi! Sono stressata all’inverosimile e non vedo l’ora che mio figlio cammini e chiacchieri e sia più indipendente e possa stare a scuola fino alle 16, non vedo l’ora che il matrimonio sia solo un ricordo felice e che tutto sto caos ritorni ad essere ordine ed equilibrio. Mi gira la testa e voglio scendere da questa giostra perché 1. Odio le giostre 2. Odio la velocità e il fare le cose freneticamente 3. Odio il caos ….insomma IO OOOOOODIO ….tutto! Sono Puffo Brontolone praticamente. E il dovermi trasformare in Enzo Miccio mi ha fatto colmare il vaso della sopportazione.
Nello stomaco c’ho l’Etna! Devo dire che se non fosse per il fatto che non ci prendo un soldo, anzi sono solo spese (di soldi tra l’altro non miei visto che essendo disoccupata da 2 anni ormai, il mio conto vanta solamente 9 euro e non ho altro…quindi sono proprio ricchissima!) e stress e devo fare tutto da sola, forse mi piacerebbe pure come lavoro. Serve fantasia e creatività e anche abilità di trovare i prezzi più competitivi, e devo dire anche che me la cavo parecchio bene. Ok ora che avete capito il mio stato di isteria possiamo cambiare argomento.

Il corso:
Stavo facendo questo corso …della regione….in pratica la prima parte è finita e si riprende a settembre.
La prima parte era “l’orientamento” e serviva a compilare il bilancio di competenze.
Se non lo avete fatto, e trovate un’offerta buona (perché di solito si paga e mi hanno detto che è abbastanza caro) o un’occasione per averlo gratis, fatelo! E’ un’esperienza illuminante e vi darà una consapevolezza di voi stessi maggiore. Io, almeno per questo aspetto (perché dubito fortemente che mi troveranno davvero un lavoro) sono molto soddisfatta.
In pratica da questo bilancio escono fuori cose che già sapevate: come ad esempio attitudini e qualità o cose del genere, ma anche spunti per fare cose nuove o per sfruttare in modo diverso (dandogli una nuova lettura) qualità che magari davate per scontate o ritenevate inutili. A Settembre invece comincerà un corso. E qui apro una parentesi, un pò lunga ma necessaria:
Ma dico io, tu regione cara, organizzi sta cosa e commissioni l’incarico ad istituti di formazione. E fin qui, tutto ok. Tu invece, istituto di formazione, prendi questo incarico e dovresti, con i tuoi corsi riuscire a ricollocare nel mondo del lavoro delle donne che sinceramente, hanno già un’età delicata per potersi rimettere in gioco (io sono fra le più piccoline ed ho 33 anni, le mie compagne non hanno meno di 42-47 anni…per dire!) e tu caro istituto cosa proponi: inglese livello A1-B1 …che si fa alle elementari e alle medie in pratica. Oppure “informatica avanzata: come creare documenti e salvarli, come inviare una mail….” ma vi pare avanzata??? Passiamo ad un altro corso “amministratore di condominio” ma è uno scherzo??? E dulcis in fundo…. “Operatore per l’accoglienza degli immigrati” in alternativa propongono l’auto imprenditoria ed è previsto un corso per  capire come aprirsi la partita iva ecc. A me sembra tutto assurdo. Capisco che l’inglese e l’informatica sono utili e che non tutti sono ferrati…si ma quelli dai 60 anni in su. Gli altri hanno bene o male tutti appreso a scuola certe cose e non capisco come l’imparare ad inviare una email possa aiutarti a trovare lavoro dato che la sanno inviare praticamente anche i quadrupedi. Poi…fare l’amministratore partendo da zero, senza conoscenze, contatti ecc è un suicidio, almeno qui a Roma, significa restare disoccupati a vita praticamente. E per quanto riguarda l’ultimo corso, io apprezzo molto l’aspetto umanitario ma all’inizio di tutto questo percorso era stato detto che i corsi e i relativi colloqui sarebbero stati per lavori sostenibili da una mamma che non ha tutto il giorno per lavorare, che sarebbero stati lavori massimo di 6 ore per permettere a chi è madre di occuparsi anche della famiglia e del figlio ecc… non so se avete mai lavorato con pratiche di immigrazione, accoglienza e formazione, io si e vi posso assicurare che è un lavoro molto oneroso, lungo, faticosissimo e che non si svolge assolutamente part time.
Morale della favola, io ho scelto Social Media Marketing, l’unico con una parvenza di decenza e che mi ha fatto pensare in una microscopica possibilità di poterci poi lavorare.
Chi vivrà vedrà ma al momento sono abbastanza interdetta.

Progetti:

Durante l’orientamento ho dovuto elaborare tre percorsi possibili, tre progetti e tutte le fasi per realizzarli, i possibili intralci per raggiungere l’obiettivo e tutte le tempistiche stimate per farlo. Ora, sulla carta è tutto meraviglioso, io sono riuscita a malapena a riporre nella libreria il quaderno che uso al corso, dopo una settimana che era finito. Il tempo, non ci sta, e io non so come “crearlo” perché a volte mi alzo, faccio colazione e poi faccio talmente tante cose che è subito ora di andare a dormire . Ce la farò?? Bha, chi lo sa… io intanto mando avanti la storia delle magliette, sto ricominciando a scrivere e sto cercando di studiare tecniche per imparare a “farmi pubblicità” ma (per i motivi che vi ho detto) …non è che procedo piano…di più! Un bradipo in confronto è Speedy Gonzales.

Larga la foglia stretta la via….mo me vado a prende un caffè.  ;D

Ah ho una domanda per i “Bloggari Senior”….. Quelli espertissimi, quelli che “je la ammollano” si dice a Roma:  Ma qui su WP , se uno pubblica qualcosa fatto da lui, che ne so: canzoni, poesie, racconti ecc… come funziona il diritto d’autore ? Bisogna scrivere qualcosa da qualche parte? Tipo “è vietato riprodurre, copiare ecc” cose del genere…?
Ditemi ditemi…. Grazie!

 

Baci a tutti!!! 😀

 

 

Pubblicato in: Bambini, Cose da mamme, Genitori, Serie TV

Masha e Orso for president! 

Diciamoci la verità, noi genitori non riceviamo sostegni degni di nota da nessuno, siamo un po’ abbandonati a noi stessi. Passiamo dal fare le vacanze avventurose alle Canarie o in Madagascar, a quelle nella casa in affitto a Cesenatico, vicino alla spiaggia però, perché fra il passeggino, la borsa del cambio, le pappette, i giochi e le cose che servono a noi, servirebbe un camper ogni volta che ci si sposta. Chi se lo può permettere prende una tata che lo aiuti in casa e con il pargoletto, ma la maggior parte, specie in questo duro periodo di crisi dove molto spesso lavora solo uno dei genitori, deve per forza di cose arrangiarsi.

Le mamme sono generalmente, quelle che si sacrificano di piu. Sono quelle che sacrificano tutto il loro tempo per la famiglia, la casa e sopratutto i figli, e sono quelle che nella maggior parte dei casi rimane a casa rinunciando (o non riuscendo più a trovarlo) al lavoro e alla loro Indipendenza economica. Devo dire che le donne, dal momento in cui mettono al mondo un figlio, vengono trattate come un’estensione del piccoletto e non più come individui che hanno un’identità, delle necessità, insomma esseri viventi a tutti gli effetti. La gente ti incontra e sorridendo guarda solo il batuffolino:
-e come stai? Ma come siamo bellini…- e tu rispondi rassegnata – bene, grazie- e pensi “anche io sto bene, grazie dell’interessamento” e poi prosegue il doppiaggio di nostro figlio finché l’essere che abbiamo davanti non decide che ha finito il repertorio di versetti e frasi retoriche e finalmente ci guarda di sfuggita in faccia liquidandoci in fretta – ciao è, complimenti- . Ovviamente per il bambino, mica pure a te, che hai fatto un mazzo tanto e continui a fartelo.
Insomma, diventiamo invisibili per gli altri e pian piano anche per noi stesse; non avendo tempo di fare nulla, impegnate a vivere al posto dell’angioletto che non è ancora in grado: e allora controlliamo che mangi regolarmente; prepara la pappa, ripulisci tutto, cambialo, ricambialo di nuovo, ricambialo ancora, controlla che respiri bene, controlla che respiri, controlla che non ci sia bisogno di aspirare il muco, intanto pensa anche alla casa, alle lavatrici, ritira i panni, piegali, spolvera, metti in ordine, fatti venire un’idea per cena…. Insomma, la giornata è quasi finita e tu sei ancora in pigiama, rientra il marito e: – ancora cosi stai? – 😡
Si lo so, anche tu amica mia avresti voglia di lanciargli qualcosa dietro, ma sorvola, sii superiore, come sempre. Infondo, è solamente un uomo, cosa può farci lui? Non può e non potrà mai capire, per sua estrema fortuna, cosa significhi essere mamma, ne tanto meno essere donna.

Prima di diventare mamma, credevo non fosse giusto far vedere la tv ai bambini piccoli e nemmeno farli giocherellare con il cellulare. In linea di massima lo penso ancora, ma con qualche deroga. Quando crescono un pochino, gia verso un anno, un anno e mezzo, sono molto meno gestibili. Non stanno più tutto il giorno sdraiati a fare puzzette, cacca, rigurgitini e versetti. Vogliono esplorare, toccano tutto; hanno imparato qualche parola e la ripetono incessantemente, e poi comincia ad uscire il carattere, cominciano i capricci e i pianti senza motivo solo per avere la tua attenzione. Vi assicuro che dopo mezza giornata di grida (e i bambini raggiungono dei decibel che secondo me, rompono il muro del suono) non sarete più tanto rigidi; dopo una settimana di grida diventerete ancora più permissivi, dopo tre mesi diventerete come Mignolo e Prof, dei geni del male e sarete in grado di inventare qualsiasi cosa pur di avere mezz’ora di tranquillità ovvero: il silenzio.

Ho iniziato a far vedere qualche cartone (severamente controllato prima di mostrarlo al bambino) perché una mia amica mi disse – io ogni tanto lo distraggo un pochino con Rai Yoyo, fanno cartoni per bimbi molto piccoli. Giusto mezz’oretta sennò poi gli fa male – così mi sono detta “ma si, proviamo, che male c’è?”
Mai scelta fu migliore! Una salvezza. Un silenzio che non ricordavo più, e poi, mentre inizialmente guardava un po’ passivamente, ora ride ed interagisce col personaggio, comincia a canticchiare qualche canzoncina, insomma, sembra proprio si diverta. Ovviamente ha i suoi gusti, quindi questa ancora di salvezza non è sempre utilizzabile. Mio figlio non vuole “un cartone”, vuole “i cartoni che dice lui” 😂 altrimenti, non se ne fa niente e ricomincia a fare Tarzan.
I bambini apprezzano moltissimo un cartone in particolare : Masha e Orso. Mio figlio Masha nemmeno la calcola, mi chiede di vedere Orso. Se gli metto le puntate speciali che si intitolano “I racconti di Masha” comincia ad urlare contrariato perché li Orso non c’è mai. Insomma, credo gli stia un pò sulle balle la piccola ragazzina bionda e pestifera. Inizialmente non capivo perché fosse cosi gettonato e le prime volte che l’ho visto, sinceramente, mi sembrava noioso e un po stupido; ma poi guardandolo con più attenzione e capendo bene la storia, ha conquistato anche me. È davvero ben fatto, e le canzoncine sono carinissime. Insomma, per concludere: Sia benedetto chi lo ha inventato! Sia beatificato e santificato! Che si stenda un tappeto rosso al suo arrivo in qualsiasi paese vuol visitare! Grazie! Grazie! 😀
Spero scriva presto la terza stagione, anche se la seconda finisce che Masha è cresciuta e va a vivere in città, quindi non so quanto questo sia possibile. Ma rimango fortemente attaccata alla mia vana speranza. Noi nel frattempo, guardiamo e riguardiamo incessantemente le due stagioni disponibili, e mi sono resa conto di cominciare a saperle a memoria. Però mamme, posso garantirvi che Orso, per almeno una mezz’oretta, è un’ottimo baby-sitter! E per noi mamme mezz’ora può essere preziosissima!

Baci! 😘

Pubblicato in: News e pettegolezzi

Bloggare come se non ci fosse un domani

dreamer
I’M A DREAMER

Niente…alla fine non ho resistito…..
Vi ricordate del mio nuovo Hobby di cui vi ho parlato, di disegnare magliette…?? Un passatempo. Ecco, inizialmente ho creato solo il profilo sul sito di Teeser per poter creare, poi ho creato la pagina FB, poi Instagram e lì ho fatto un botto perché a differenza di FB, che per cercare followers devi pagà….su Instagram basta il passaparola, basta seguire le persone giuste e loro ti daranno il “follow back” e tutti , o quasi, quelli che seguono quello che hai seguito (piaciuto l’intreccio?) ti daranno a loro volta il follow….morale della favola: FB 12 follow,  Instagram 102!!! Yeeee….

A quel punto, un pò galvanizzata da questo risultato, decido di creare un indirizzo mail dedicato. Il giorno dopo mi accorgo però, che qualcuno mi aveva già contattato prima che la creassi, su Direct infatti (la chat di Instagram per chi non lo conoscesse) trovo ben tre richieste di collaborazione, che però ho gentilmente declinato perché….volevano “li sordiiiiii!!!!” $$$ Ad averceli! $$$

Queste richieste però, mi fomentano un pochino…e allora, che non lo fai un account pure su twitter??? E famolo! E’ gratis!….taaac, fatto.
Dopo un pò di giorni mi scrive una mia ex collega… “ma ho trovato una pagina su FB, ma sei tu? Ma ci sono alcune magliette che devo assolutamente avere! Ma cel’hai un sito?”
Ed io “no purtroppo no, vai sul sito di Teeser” e lei “ma quanto costano?” ed io “scusa ma purtroppo i prezzi non li faccio io, sinceramente non lo so, so solo che in teoria mi danno solo il 10%, ma per iniziare mi va bene” e lei “vabbè mo vedo se altre colleghe sono interessate così facciamo un ordine tutte insieme”. Finisce li la conversazione.
Dopo un altro po di giorni vado al corso di formazione che sto frequentando, e uno degli esercizi era di scrivere tutti gli hobby che abbiamo, qualsiasi hobby fosse. Fra gli hobby metto “disegnare magliette”, l’orientatrice, incuriosita mi chiede “in che senso?” ed io “è, che le disegno, e le metto in vendita su un sito” e lei “ma che figo! Ma le posso vedere?” ed io “certo!” e gli mostro il profilo. Lei sembra divertita, scorre, scorre, scorre, mugugna ogni tanto “questa!” ….dopo un pò mi guarda e mi fa “me ne comprerei almeno 3-4…ma cel’hai un sito? “Aridaje!!” Penso io. “no, al momento non ho un sito” e rispiego per la 600esima volta tutto.

Lascio passare qualche giorno e addirittura mi dimentico di questi episodi….una sera volevo sistemare delle cose di questo blog e ad un certo punto penso….”ma se facessi un blog per le magliette? Alla fine, è un sito.” e TAAAAK….

https://pinkflamingotshirt.wordpress.com/

Detto….fatto!!! Quindi, se foste così gentili ..ma tanto tanto gentili, da mettergli il “seguo” …solo metterlo, poi se non vi va non lo seguite per davvero, così magari qualcuno lo vede….non si sa mai nella vita no?? Infondo il “seguo” è gratis, non dovete mica comprare nulla…certo, se poi trovate la maglietta della vostra vita, non sarò certo io a dividervi, se siete destinati a stare insieme! 😛
Ao io vi avviso, non sono Van Gogh non sono Leonardo e non sono Cezan… Vado a istinto, a umore… poi se visitate il sito e leggete il post “Informazioni” li vi spiego meglio, e spiego in maniera ancora più approfondita e personale nel post “Welcome”

In ogni caso: Grazie lo stesso, anche solo per aver letto fino a qui…. Comunque vada, sono contenta.

Besitos! ❤ 😀

 

Pubblicato in: Cazzeggi vari, Pensieri ed opinioni personali

La pipì

post del 24 novembre 2016 tratto dal mio defunto blog “cose di donne tututu”

cosa-significa-sognare-di-fare-la-pipi-3
Sarà sicuramente capitato anche a voi di andare in un bagno pubblico, che spesso è ridotto ad un “guano pubblico” per fare la pipì. Ecco, in quei momenti desidererei così tanto poter usufruire del teletrasporto!!! Ebbene…ho letto che alcune non possono fare a meno di stare sedute e usano mezzo rotolo di carta per “insacchettare” il water, detta anche: la mummificazione. Poi ci sono quelle più coraggiose, che usano la posizione “spider man” arrampicandosi sui muri con mani e piedi ; le contorsioniste , che si mettono in posizione rana con i piedi sopra il wc e per finire, la posizione da atleti, ovvero la sospensione, in cui si fa affidamento a tutta la propria forza in un mega, lunghissimo e faticosissimo squat!
Francamente io le uso tutte, in base al grado di sporcizia, va da se che “la mummia” prevede un bagno parecchio pulito.

scuole-di-pensiero-water

Tralasciamo la catastrofe che accade quando mentre fai la sospensione scivoli e ti ritrovi col sedere sul wc appestato ed un senso di schifo ti pervade spingendoti a tornare a casa di corsa per fare un bagno nel Napisan…no, non ne parleremo.

Parliamo invece di un genio, un genio che ha pensato bene di inventare un conetto di silicone, si chiama GO GIRL (e qui trovate il sito originale), che ci permette di fare la pipì come i maschietti, ossia in piedi!!!

download

Teoricamente, questo cono, dovrebbe aiutarci a non toccare nulla all’interno del bagno e facilitare il tutto rendendolo un pò più igienico. Certo mi chiedo, una volta che ci hai fatto pipì come lo pulisci senza toccare, ma francamente mi pare il male minore!

C’è da dire che andare in bagno al di fuori di casa propria, è già di per se un atto di coraggio (per quel che mi riguarda). Con gli anni però, invece di trattenerla per 9 ore e anche più rischiando di esplodere, si impara ad arrangiarsi e ci si apre al mondo oscuro dei bagni pubblici…spesso e volentieri delle piscine puzzolenti in cui anche solo respirare fa letteralmente schifo. Il bagno è un luogo importante, quasi sacro! Infatti, quando vado in un locale, ad esempio, lo giudico dal bagno, è quindi un luogo importantissimo! All’estero, raramente ne ho trovati di eccessivamente sporchi.
Qualche santo però deve aver ascoltato le nostre preghiere perchè non solo potete comprarvi il Go Girl su Amazon per soli 13 euro benedetti, ma hanno inventato addirittura un TripToilet e svariate app che recensiscono i bagni ed il loro livello di pulizia!!! Ora andare in bagno sarà meno terrificante!!!

Pubblicato in: BEAUTY TIPS, Senza categoria

Beauty Tips vol.1

io qualche anno fa

DONNE!!!! Eccomi qua! Oggi mi rivolgo sopratutto a voi, ma in generale a chiunque sia interessato all’argomento: pelle nutrita.
Non so che rapporto abbiate con il vostro beauty dei trucchi e delle creme, io non ho un vero e proprio rapporto. Sarà che da piccola ( dai 15 ai 19 anni circa) mi truccavo parecchio, sarà che per fortuna ho un viso pseudo-decente senza bisogno di troppa roba in faccia, fatto sta che non uso molti cosmetici. Quel poco che uso però, è discretamente buono, insomma il classico “pochi ma buoni” e vorrei condividerli con voi.

NOTA IMPORTANTE PRIMA DI COMINCIARE: controllate sempre l’INCI dei prodotti, perché la pelle li assorbe ed entrano a tutti gli effetti nel vostro corpo, che è un tempio sacro che merita il meglio e va trattato con cura e amore. Non usate prodotti pieni di petroli, parabeni, fenossietanolo e mondezza varia, sono pericolosi e si accumulano nelle cellule per anni e possono diventare seriamente dannosi; perdete DUE minuti a leggere gli ingredienti, è DAVVERO IMPORTANTE. Ah e possibilmente NON usate prodotti testati sugli animali.  ❤

Ora che ho fatto la mamma chioccia possiamo cominciare….

VISO:
Partiamo col dire, che, almeno secondo me, il momento beauty comincia già nel momento in cui ci andiamo a lavare la faccia, io uso un detergente alla vitamina C di Clinians, oddio….uso è una parola grande….diciamo “quando mi ricordo” lo uso, sennò acqua tiepida e amen. Però dopo aver lavato il viso uso sempre l’Aloe Gel attivo di B-Lift un gel delicatissimo e acquoso a base di Aloe appunto, che aiuta il viso a rimanere tonico e fresco ed è anche un’ottima base per il trucco (ve ne ri parlerò perché merita).
Oppure (li alterno o ne uso uno la sera e uno la mattina) uso il siero C Booster di 180° (cliccate e lo trovate su Amazon, è una marca credo Olandese ottima) che contiene vitamina C ed E e anche un pò di Acido Hyaluronico , serve per nutrire la pelle, renderla luminosa e tenta di farci invecchiare più lentamente. Pare che il suo lavoro lo faccia davvero bene. Uso questi prodotti perché il 90% delle volte vado senza trucco, quindi almeno devo avere la pelle decente sennò la gente si spaventa 😀

LABBRA:
Per quanto riguarda le labbra, per  me sono un tormento, perché le mie tendono a screpolarsi e a seccarsi…no non ho fatto punturine di niente, sono così da sempre.
Quindi è obbligatorio per me il burro cacao e su quello sono molto molto esigente, deve avere olio di mandorla o di karitè oppure contenere pappa reale o miele, è assolutamente necessario che sia nutriente (nella foto ho messo un esempio: Cera di Cupra) perché gli altri si seccano subito e una volta asciutti la bocca è spaccata lo stesso, mentre questi che vi ho detto nutrono la pelle in profondità e una volta asciutti le labbra sono morbide, la pelle non è screpolata e puoi restare anche senza. La mattina e la sera (e ogni volta che lavo il viso o i denti) uso un balsamo a base di vasellina, leggermente rosato, ma c’è di tanti gusti, anche quello è ottimo e nutre affondo la pelle. Ormai lo uso da diversi anni, quindi ve lo garantisco al 99% , non al 100 perché non si sa mai nella vita…
PhotoGrid_1495525077510

TROPPO FREDDO O TROPPO CALDO:

Non so se vi capita, sopratutto d’inverno, di sentire la pelle delle mani, delle labbra e a volte anche degli zigomi, che tira come se si stesse per strappare.  Ecco in quei casi, a parte bere litri e litri di acqua, io non sapevo mai cosa fare, ci mettevo di tutto, persino il labello in faccia mi sono messa! Perché essendo burroso durava di più l’effetto…ma niente, il problema non si risolveva. Un giorno (vivevo in Spagna allora…) ero in giro a curiosare per la nuova città, cercando di memorizzare le strade ed i negozi che potevano servirmi. Ad un certo punto, ero un pò stanca e decido di fermarmi in un bar, ma prima passo in edicola a prendermi qualcosa da leggere, sia per intrattenermi che per allenarmi con la lingua. Decido, malgrado non sia il tipo, di comprare Cosmopolitan, perché non essendo una lettura impegnata, ero certa utilizzasse un linguaggio più semplice e adatto al mio livello di allora di Spagnolo. Al’interno della rivista trovo un campioncino. Io amo i campioncini, ed ero molto contenta di averne trovato uno, anche se non sapevo ancora che quella sarebbe stata la crema della mia salvezza, la crema della mia vita, la crema che amerò fino alla fine dei miei giorni! 😀 😀 😀
Era Eight Hour Cream di Eizabeth Arden  ❤ ❤ ❤
Signore…. questa non è “una” crema…..questa è LA crema….la Regina, ma che dico regina…l’Imperatrice di tutte le creme della galassiaaaaaaaa!!!!!  😀
hem! scusate il fomento…
Allora….intanto si può mettere DAPPERTUTTO …in testa, in bocca, in faccia, sugli occhi…ovunque, in tutta sicurezza. Un balsamo riparatore multiuso molto molto efficace. Hai le unghie che si sfaldano facilmente, le mani screpolate, i capelli rovinati dal freddo, hai la pelle che tira, hai le sopracciglia disordinate…. puoi usare questo balsamo.
IO – LO – AMO!!!!!!! ❤
Costa è…. perché costa….mi pare 24 o 28 euro a tubetto (50 ml) ma li vale tutti tutti tutti. Io lo centellino perché non ho mai una lira e cerco di farlo durare il più a lungo possibile, e ci si riesce bene perché essendo molto molto denso, ne serve pochissimo. Io da quando cel’ ho non ho mai più avuto problemi di mani screpolate, labbra screpolate ne nient’altro. Ed è anche ad alta protezione.
Un consiglio, se fate un viaggio, nei duty free cel’ hanno quasi sempre in offerta e io infatti lo compro o lo faccio comprare sempre li.
Ovviamente lo possono usare anche i maschietti, perché non profuma, anzi… e se lo massaggi bene e lo fai assorbire non lascia lucido, quindi non rischiate di sembrare truccati, state tranquilli.

NEL PROSSIMO BEAUTY TIPS: Trucco acqua e sapone base senza spendere una fortuna ma senza truccarsi con armi chimiche.  😛

N.D.A: Scusatemi se ho messo tutti link Amazon ma la maggior parte dei prodotti li compro li, ovviamente voi, una volta che conoscete il nome, se lo scrivete per es su google shopping oppure su “trovaprezzi.it” potete comprarlo dove meglio credete, magari anche in offerta, il mio era solo un esempio, siccome sono abituata ad usare sempre Amazon ho messo quello.  Grazie del vostro tempo!   😀

Besos!  ❤

Pubblicato in: Senza categoria

Paura e incertezza

Eccomi qua di nuovo, a sfogarmi con voi e a farvi la cronaca di “emozioni umane” che prima o poi nella vita tutti noi proviamo.
In questi giorni mi sento molto “agitata”, come al solito la serenità è qualcosa che, almeno nel mio caso, passa qualche giorno e poi se ne va via. Un destino forse.
Di buona volontà ce ne metto tanta, e sorrido sempre, sminuisco i problemi per riuscire ad affrontarli, ma dentro ho perfettamente la consapevolezza della loro “grandiosità”.

Sto frequentando una specie di corso indetto dalla regione con dei fondi europei, che dovrebbe servire al reinserimento delle neo mamme nel mondo del lavoro. Ma più passa il tempo meno sembra un corso diretto in quella direzione. Credo sempre di più che non porterà a nulla di concreto, e che serva solo a queste scuole private di formazione che hanno aderito, ad avere accesso ai suddetti fondi. Che gliene frega del nostro destino, l’importante è prendere soldi no?
Io intanto cerco invano come una scema, un lavoretto per racimolare qualche soldo per dare una mano alla famiglia, e ovviamente mi imbatto in tutti i preconcetti ed i limiti che il nostro paese e il mondo del lavoro hanno: donna, mamma, over 30 (perchè dopo i 29 in italia devi morì). Vaffanculo! Sono giovane, piena di fantasia e risorse come tanti giovani della mia età e mi dovete trattare come se fossi morta e finita. Come se fossi una merda inutile. E’ una cosa insopportabile.
A volte mi viene da pensare: Ti credo che quelli che perdono il lavoro dopo i 40 pensano al suicidio, praticamente fanno di tutto per indurtici! Ma non molliamo, non dobbiamo mollare mai! Piuttosto andiamocene e lasciamolo vuoto sto paese infame!

Distrarsi per non pensare troppo:

Per evitare di pensare tutto il giorno a queste cose, oltre a tenermi occupata con il corso, la casa e il bimbo, cerco di fare anche qualcosa che mi piace e che mi stimoli. In alcuni piccoli ritagli di tempo, ho ricominciato a scrivere ed ho anche ricominciato a disegnare maglie/felpe/cover (che non riesco a vendere ma almeno le disegno 😀 ) e provo a promuoverle sui social (Instagram e Facebook )per quanto mi sia possibile, visto che devo fare tutto da sola non avendo nessun budget. Devo dire che mi piace molto perché le cose creative sono quelle che preferisco e quelle che in generale mi vengono meglio. Spero che un giorno potrò avere anche altri tipi di soddisfazione, ma al momento non mi lamento. Ah se volete vedere qualche maglietta trovate la mia pagina catalogo QUI .

Insomma, questo momento di forte preoccupazione e paura, perché non posso dare quello che vorrei alla mia famiglia o almeno non le cose materiali, mi sta logorando e nello stesso tempo sto cercando di trovare un minimo di forza in queste piccole cose che mi fanno stare meglio, una specie di “anti dolorifico” che mi aiuta a non buttarmi giu del tutto.  So che ci sono moltissime famiglie in situazioni anche peggiori e mi fa soffrire molto sapere che un papà o una mamma devono avere così tanta paura per il futuro dei loro figli e della loro famiglia. Ma ovviamente non posso non pensare alla mia situazione che seppur non estremamente disperata, è comunque di forte disagio attualmente. Non posso non preoccuparmi. Mi sveglio la notte, e penso penso penso….sembra che la testa non voglia smettere più di farlo, e anche se non sono credente e non ho nessuno da pregare, mi fermo a pregare l’universo affinchè tutto si sistemi prima o poi. Una vana speranza che perlomeno mi lascia dormire qualche ora.

 

 

 

Pubblicato in: Senza categoria

Un blog da eliminare

La questione è abbastanza semplice, in parallelo a questo blog, ne avevo aperto un altro “Cose di donne…TU TU TU!!” in cui appunto parlavo di cose di donne.
Ma dico io, come cavolo mi è venuto in mente??? A stento mando avanti questo, al quale devo confessare mi sto affezionando e spero di non eliminare; figuriamoci se posso riuscire a mantenerne due!!!
Ho quindi bisogno di un consiglio: siccome questo blog è alquanto spoglio, avevo scritto solo tre post che però mi piacciono e vorrei tenere. Farli traslocare qui, non posso (sia perchè non ne sono capace, sia perchè mi piace mantenere la data) quindi ho pensato di copiarmi il link e postarli qui, però poi ho pensato “ma se io dopo elimino il blog si eliminano anche i post e quindi i link diventano inutilizzabili” giusto?? Allora come faccio???
Come direbbero i Beatles….
Help, I need somebody
Help, not just anybody
Help, you know I need someone, heeeeeeeelp!!!!!!!!!!!!!! 😀 

Intanto ecco i tre articoli:

La Pipì

E vissero infelici e contente

Maschi contro Femmine

Pubblicato in: Senza categoria

Lovely Tag

Finalmente ho 10 minuti per rispondere al gentilissimo Tag del caro Neogigio

tag

Allora, come sapete non è che wordpress sia molto “agevole” per me, quindi non vogliatemene se sbaglio qualcosa.
Il Tag è stato creato da Shio

 Le regole :
 -Rispondere alle domande del TAG; (fatto…)
-Usare l’immagine del TAG; (fatto…)
-Nominare e taggare il creatore del TAG e chi vi ha nominati; (fatto…)
-Sono consentite fino a 3 risposte per argomento e possono essere affiancate a immagini
-Taggare 10 amici blogger e avvisarli (non so se li ho ma farò del mio meglio)
-Divertirvi

 1- Il vostro Lovely letterario: autori o autrici che con le loro qualità vi fanno battere il cuore attraverso i loro romanzi.

ALLORA DEVO PREMETTERE CHE NORMALMENTE NON LEGGO ROMANZI MA COSE MOLTO PIU’ “PALLOSE” PER LA MAGGIOR PARTE DELLA GENTE; TIPO LIBRI DI PSICOLOGIA, DI MEDITAZIONE TIPO OSHO, O DI GEOPOLITICA E PESANTEZZE DEL GENERE, CHE PERò A ME PIACCIONO MOLTO. POSSO DIRVI CHE PER QUANTO RIGUARDA GLI AUTORI CLASSICI (A PARTE DANTE E OMERO) AMO FOLLEMENTE PIRANDELLO. INVECE FRA I PIU’ MODERNI POSSO DIRVENE DUE O TRE (MA PROPRIO A SFORZARMI PERCHE’ HAIME’ NON LI CONOSCO PROPRIO) : CARE SANTOS DELLA QUALE HO LETTO UN LIBRO STUPENDO AMBIENTATO A BARCELLONA CHE SI INTITOLA “IL COLORE DELLA MEMORIA” è METà ROMANZO E METà GIALLO , MOLTO AVVINCENTE, SI LEGGE “IN UN BOCCONE”. POI MI PIACCIONO I ROMANZI UN PO’ PIU’ “CAZZARI” CHE STANNO SUL FILO DEL TRAGI-COMICO TIPO QUELLI DI  ELEN FIELDING (BRIDGET JONES). QUINDI QUANDO LEGGO NON CONOSCO MEZZE MISURE, O CI SI DEPRIME PER BENE O CI SI SCOMPISCIA.

2- Il vostro Lovely sportivo: personaggi legati al mondo dello sport, che siano ancora in attività o in vita non importa, basta che sono riusciti a farvi sognare con le loro imprese.

QUI CHIEDO SCUSA MA IO PROPRIO SONO ANTI-SPORT PER ECCELLENZA. POSSO TUTTAVIA DIRVI CHE CI SONO DEI PERSONAGGI SORTIVI CHE AMMIRO PARTICOLARMENTE TIPO MARADONA E PANTANI.
ECCEZIONALMENTE, DURANTE LE OLIMPIADI SEGUO ABBASTANZA VOLENTIERI GLI SPORT UN Pò PIU “COREOGRAFICI” TIPO PATTINAGGIO SUL GHIACCIO, NUOTO SINCRONIZZATO, GINNASTICA RITMICA/ARTISTICA O COME SI CHIAMA E MI PIACCIONO TANTISSIMO LE GARE DI TUFFI (OVVIAMENTE SOLO DA GUARDARE).

3- Il vostro Lovely cinematografico: attori o attrici che si sono guadagnati un posto d’onore nella vostra top ten cinematografica (magari raccontando anche con quale interpretazione).
QUI POTREI SCRIVERE PER ORE PERCHè IL CINEMA è UNA DELLE MIE PASSIONI PIù GRANDI INSIEME ALLE SERIE TV. CHE DIRVI, I MIEI ATTORI PREFERITI SONO KEANU REEVES, RUSSEL CROWE, WILL SMITH, HUGH JACKMAN  FRA GLI UOMINI, FRA LE DONNE INVECE ADORO UMA TURMAN, JULIA ROBERTS, E MOLTE ALTRE CHE SINCERAMENTE SONO TROPPE PER NOMINARLE.

4- Il vostro Lovely musicale: il cantante, la cantante, il gruppo, il cantautore/trice che vi fa sognare con la loro musica.
QUESTA è MOLTO COMPLESSA PERCHè MI PIACCIONO TANTISSIMI GRUPPI E QUASI TUTTI STRANIERI, E LA MAGGIORANZA DI MUSICA CHE ASCOLTO è DEGLI ANNI 80.
QUINDI TRALASCIANDO I QUEEN CHE PROPRIO NON SI DISCUTONO MINIMAMENTE, POSSO DIRVI CHE MI PIACCIONO GLI R.E.M. , I GUNS AND ROSES , DEPECHE MODE, DURAN DURAN, SPANDAU BALLET. E POI ANDIAMO SULLA MUSICA UN Pò PIù TOSTA TIPO METALLICA, SISTEM OF A DOWN (AMORE INFINITO PER LORO). SICURAMENTE C’è ALTRA MUSICA CHE ASCOLTO PERCHè IN GENERALE MI PIACE TUTTA TUTTA, DALLA CLASSICA AL METAL. IL POP INVECE è UNA COSA DELICATA PERCHè IO LO SUDDIVIDO IN POP DI QUALITà OVVERO POP CON P MAIUSCOLA E POP DA RADIO CHE è UN Pò LO SCARTO A MIO AVVISO, DELLA MUSICA. GENTE INSOMMA, CHE FOSSE PER ME, DOVREBBE CAMBIAR MESTIERE. DICIAMO CHE PER QUANTO RIGUARDA LA MUSICA DEGNA CHE LA RADIO PASSA POSSO NOMINARE ROBBIE WILLIAMS CHE MI PIACE DA QUANDO ERO RAGAZZINA, LP CHE è UNA MERAVIGLIA ASSOLUTA, SIA CHE HA UNA VOCE ED UNA CAPACITà DI TRASMETTERE EMOZIONI DAVVERO RARA. POI MI PIACCIONO PARECCHIO I KASABIAN, WHITE STRIPES….. NON FINISCO PIù 😀 

5- Il vostro Lovely fumettistico: I vostri idoli fumettistici! Da La Pimpa a Bonelli a Toriyama, chiunque abbia fatto breccia nel vostro cuore e per questo sono diventati i vostri preferiti.
MI PIACCIONO I FUMETTI DI SERGIO BONELLI, CHE SIA DYLAN DOG, LEGS WEAVER, NATHAN NEVER… MI PIACCIONO TUTTI. POI MI PIACCIONO I MANGA, TIPO RANMA, DEATH NOTE, E PER FINIRE UN CLASSICONE, ANZI DUE (AGLI ANTIPODI MA BELLI ENTRAMBI) OVVERO PAPERINIK E OVVIAMENTE GLI XMAN

6- Il vostro Lovely serial TV: gli attori che hanno fatto battere il vostro cuore (scrivete anche la serie che hanno interpretato così possiamo guardarla se interessati), ma mi raccomando, solo attori di serie TV.
IO SONO UNA VERA TOSSICODIPENDENTE DELLE SERIE. DA ELLIE MCBEAL A BROTHERS AND SISTER, DA E.R. A GREY’S ANATOMY, DA WHITE COLLAR A REVENGE, SONO DRO-GA-TA! MA DEVO DIRE CHE ULTIMAMENTE MI STO DEDICANDO AD UNA SERIE CHE, ALMENO AL MOMENTO, LE BATTE TUTTE IN ASSOLUTO CIOè BREAKING BAD. E QUI CHIUDO. 

7- Il vostro Lovely teatrale: Il teatro, il grande teatro e i suoi grandi interpreti, che siano di prosa, di musical o di danza classica il discorso non cambia, basta che vi hanno emozionato.
COME DETTO AMO MOLTO PIRANDELLO CHE, COME SAPRETE, DI PIECES TEATRALI NE HA SCRITTE MOLTE. POI AMO I MUSICAL E GLI SPETTACOLI COMICI. IL TEATRO MI PIACE MOLTISSIMO MA è UN POCHINO PIù PROIBITIVO QUINDI CI VADO POCO.

8- Il vostro Lovely televisivo: I personaggi della TV italiana che non vi stancate mai di seguire, ovviamente se la seguite xD
NORMALMENTE NON GUARDO LA TV “TRADIZIONALE” PERCHè ORMAI è BANNATA, AVENDO NETFLIX C’è BEN POCO CHE POSSANO TRASMETTERE PER CONVINCERMI A GUARDARE LA TV CLASSICA. PERò FRA I NUOVI CANALI LANCIATI DALL’AVVENTO DEL DIGITALE TERRESTRE, MI PIACE GUARDARE I PROGRAMMI DI CASE (VOLEVO FARE L’ARCHITETTO MA NON CI SONO RIUSCITA) SU TRAVEL E LIVING O SU FINE AND LIVING, POI SU DMAX NON MI PERDO NESSUN PROGRAMMA DI CHEF RUBIO CHE OLTRE AD ESSERE BRAVO E A MIO GUSTO, BELLO, è MOLTO SIMPATICO ED INTELLIGENTE. SE PROPRIO DEVO TROVARE UN PERSONAGGIO CHE NON MI DISPIACE POSSO DIRE CHE, NONOSTANTE FACCIA QUASI TUTTI PROGRAMMI SPAZZATURA, NON MI DISPIACE LA DE FILIPPI PERCHè è INTELLIGENTE E SOBRIA (AL DI LA DEL PROGRAMMA) E POI MI PIACE GUARDARE LE INTERVISTE CHE FA COSTANZO MA IN GENERALE MI PIACE GUARDARE QUALSIASI INTERVISTA. ALTRO PERSONAGGIO BRILLANTE è VIRGINIA RAFFAELE, MOLTO SIMPATICA E BRAVA. E DULCIS IN FUNDO I MIEI EROI, I MIEI SEMI-DEI…GLI UNICI CHE HANNO LA MIA AMMIRAZIONE ASSOLUTA FIN DA PICCOLA: PIERO E ALBERTO ANGELA.

9- Il vostro Lovely fantastico: Il personaggio di fantasia che più amate. Non l’attore o l’attrice che lo interpreta, ma proprio il suo personaggio, esempio Harry Potter ??
WOLVERINE, LO AMO.

10- Il vostro Lovely di sempre: Colui o colei che hanno superato le barriere del tempo, che nonostante gli anni che passano, continuate a seguirlo ed a amarlo come il primo giorno (o che avete amato e ora non c’è più).
MA UN PERSONAGGIO O UNA PERSONA CARA??? BHO CE NE STANNO MOLTI: FRIDA KAHLO, KENNEDY L’UNICO PRESIDENTE CHE VOLEVA METTERSI CONTRO LA FED E CI HA RIMESSO LE PENNE, GHANDI E OSHO CHE CI HANNO RIMESSO LE PENNE PURE LORO PERCHè QUANDO SEI CONTRO IL SISTEMA APERTAMENTE E LO COMBATTI, QUANDO DIFFONDI CONSAPEVOLEZZA FRA LA GENTE, NON SOLO TI COMBATTONO, TI ELIMINANO PROPRIO.
NERUDA, E CE NE SAREBBERO ALTRI, MA QUESTI SONO PIU O MENO I MIEI PREDILETTI. 

Sinceramente non so chi taggare. Diciamo che siete tutti taggati e se avrete il piacere di partecipare a questo gioco, sarò molto lieta di leggere le vostre tag-interviste che trovo interessanti perchè in un certo senso così ci conosciamo un pò di più. Io ho due amici che ho conosciuto sul web ormai tanti anni fa e siamo rimasti amici senza mai esserci incontrati, scrivendoci semplicemente e seguendoci sui profili twitter o instagram a seconda di come si preferisce. Quindi per questo mi piace fare questi “giochi”.

Un abbraccio a tutti!!! Buon divertimento!

Pubblicato in: Senza categoria

Profonda indecisione

Sto pensando se pubblicare o no delle cose che ho scritto un pò di tempo fa. Mi vergogno troppo. Scrivere, anche se non stai scrivendo autobiograficamente, è una cosa molto intima secondo me. Mi sentirei un pò a disagio e anche giudicata. Però d’altro canto penso: cosa tieni a fare quaderni e quaderni di roba scritta a prendere polvere nella libreria senza condividerla con nessuno?? Mmmmm non so….sono molto combattuta.

1zoj1aa
C’AGGIA FA!!!!

 

 

Pubblicato in: Musica e poesia, Pensieri ed opinioni personali

Go gentle

Per il mio bimbo… ❤

You’re gonna meet some strangers
Welcome to the zoo
Bitter disappointments
Except for one or two

Some of them are angry
Some of them are mean
Most of them are twisted
Few of them are clean

Now when you go dancing wth young men down at the disco
Just keep it simple
You don’t have to kiss though

Don’t waste time with the idiots that think that they’re heroes
They will betray you
Stick with us weirdos

For all your days and nights
I’m gonna be there
I’m gonna be there, yes i will

Go gentle through your life
If you want me I’ll be there
When You need me I’ll be there for you

Don’t try to make them love you
Don’t answer every call
Baby be a giant
Let the world be small
Some of them are deadly
Some don’t let it show
If they try and hurt you
Just let your daddy know

Now when you go giving your heart make sure they deserve it
If they haven’t earned it
Keep searching it’s worth it

For all your days and nights
I’m gonna be there
I’m gonna be there yes I will
Go gentle through your life
If you want me I’ll be there
When you need me I’ll be there for you

Go gentle to the light
I’m gonna be there
I’m gonna be there yes I will
If all your days are nights
When you want me I’ll be there
Say my name and I’ll be there for you

 

la traduzione è al femminile perché parla con sua figlia, ma ovviamente come ogni canzone può essere declinata come si preferisce

Incontrerai alcuni sconosciuti
Benvenuta allo zoo
Amare delusioni
Tranne per una o due eccezioni

Alcuni di loro sono arrabbiati
Alcuni di loro sono cattivi
La maggior parte di loro sono contorti
Pochi di loro sono puliti

Ora quando vai a ballare con giovani ragazzi in discoteca
Prendi le cose con semplicità
Non devi  per forza baciarli

Non perdere tempo con gli idioti che pensano di essere eroi
Loro ti tradiranno
Stai vicina a noi tipi strani

Per tutti i tuoi giorni e le notti
Sarò lì
Sarò lì, sì, lo sarò

Attraversa la vita gentilmente
Se mi vuoi io sarò là
Quando hai bisogno di me, sarò lì per te

Non cercare di farti amare da loro
Non rispondere a tutte le chiamate
Baby sii un gigante
Lascia che il mondo sia piccolo
Alcuni di loro sono mortali
Altri non lo danno a vedere
Se cercano di farti del male
Lascia solo che il tuo papà lo sappia

Ora, quando vai a dargli il tuo cuore assicurati che se lo meritino
Se non se lo sono guadagnato
Continua a cercare, ne vale la pena

Per tutti i tuoi giorni e notti
Io Sarò lì
io Sarò lì, sì, lo sarò
Attraversa la vita gentilmente
Se mi vuoi io sarò là
Quando hai bisogno di me, sarò lì per te

Vai gentile  nella luce
Sarò lì
Sarò lì, sì lo sarò
Se tutti i tuoi giorni sono notti
Quando vuoi, io ci sarò
Dì il mio nome e io sarò li per te